giovedì 14 agosto 2014

Diario di viaggio del Maria Antonietta Tour 2014: un assaggio di ciò che vedrete e 10 curiosità su questo indimenticabile soggiorno!

Eccomi qua. Come vi avevo anticipato la totale assenza di tecnologia del mio vetusto telefonino mi ha impedito di aggiornarvi in tempo reale su ciò che stava accadendo in quel di Paris. In realtà non so se ne avrei avuto il tempo materiale. Domenica si è infatti concluso il tanto atteso Maria Antonietta Tour 2014 e solo ieri sono arrivata a casa dalla mia adorata Parigi dopo un ricchissimo tour de force di 10 giorni.


Le cose da raccontarvi sono cosi tante e cosi straordinarie che ovviamente un solo post non basterebbe.

Oggi mi limiterò ad incuriosirvi ed a svelarvi qualche chicca proveniente dal "dietro le quinte" di quella che, almeno per me, è stata un'esperienza incredibile.


Il programma era davvero zeppo di visite ed eventi e mai avrei pensato che sarei riuscita ad aggiungerne persino di ulteriori. Il tempo, o meglio questo temutissimo maltempo che ha caratterizzato tutta l'estate 2014, sembrava volerci seguire anche a Paris ma per qualche strana congiunzione astrale siamo stati graziati: iniziava a piovere (diluviare a volte) solo quando entravamo in qualche luogo chiuso, mentre ha continuato a splendere il sole durante tutte le visite all'aperto...incredibile!

Come dicevo quindi le cose da raccontare sono davvero davvero tante ed oggi mi limiterò a darvi qualche anticipazione.

Ecco qua i 10 momenti top del Maria Antonietta Tour 2014:

1) Ritrovarsi un anno dopo e visitare insieme il magnifico Musée Carnavalet.


2) Scoprire il ricchissimo Musée Jacquemart-André e gustare una tazza di té sotto ad un soffitto affrescato dal Tiepolo e circondati da mobili in stile Luigi XV



3) Leggere dei passi della commovente biografia di André Castelot, l'arrivo della Reine alla Conciergerie,  proprio negli stessi luoghi in cui si sono svolti i fatti


4) Visitare lo Chateau de Versailles (qui e qui)con lo stesso conferencier che per un anno abbiamo sperato di rincontrare e scoprire che il suddetto conferencier, dopo aver compreso la nostra passione per l'argomento, ha deciso di aprire per noi tutte e dico TUTTE le porte segrete del castello...inclusa quella del Cabinet de la Meridienne e delle stanze del delfino in restauro, degli Appartamenti delle Favorite e degli Attici Chimay (visite non comprese in quella ordinaria dei Lieux Caches)



5) Scoppiare in lacrime davanti alla suddetta guida dopo averla sentita pronunciare la frase: "Ditemi cosa volete vedere e io vi ci porterò" per un misto di incredulità, emozione e profonda gratitudine. Vi assicuro che la nostra dolcissima Valentina non è stata l'unica a cedere all'emozione...



6) Scoprire insieme le nuovissime sale del Louvre dedicate al XVIII secolo e rimanere ammutoliti davanti agli innumerevoli e sublimi oggetti appartenuti a Maria Antonietta e alla corte di Francia qui finalmente esposti.


7) Entrare per la prima volta all'interno del bellissimo Palazzo della Bagatelle e scoprire che è più sontuoso e ricco di arredi di molti altri castelli ben più noti


8) Prendere un altro tè in uno dei 5 hotel più lussuosi di Paris e poter ammirare finalmente dal vivo un ritratto magnifico come questo


9) Mangiare finalmente la crema Chantilly...proprio al Castello di Chantilly e visitare la Malmaison vestita (quasi) come la padrona di casa, Josephine de Beauharnais.




10) Ricevere un graditissimo invito ed avere la straordinaria opportunità di cenare con persone squisite nel prestigioso Hotel Waldorf Astoria Trianon Palace di Versailles, immerso nei giardini del Petit Trianon e per una volta, poter visitare il castello vestita in maniera (quasi) elegante :-)



Dopo questo piccolo assaggio vi aspetto per una serie di post interamente dedicati a questo viaggio che difficilmente riuscirò a dimenticare.
Volevo anche cogliere l'occasione per ringraziare tutti colori che hanno partecipato e reso possibile questo tour. Gli amici che mi hanno aiutata nella gestione come la cara Marina Minelli, scrittrice ed autrice del blog AltezzaReale.com (dove potrete tra l'altro seguire un brillante resoconto del nostro viaggio) e la mia coinquilina parigina Valentina, per l'aiuto e la pazienza. Volevo anche ringraziare tutti i conferencier, i vigilanti, le guide e tutti coloro i quali, con il loro insostituibile supporto, hanno reso possibile tutto questo. In particolare Monsieur Postolle, egregio conferencier dello Chateau de Versailles col quale avrò sempre un enorme ed impagabile debito di gratitudine. Merci!

PS: dimenticavo. Ecco il saluto che Parigi ci ha offerto la nostra ultima sera. Se non è stato un viaggio da sogno questo...


A presto et Vive la Reine!

Alice

13 commenti:

  1. Wow deve essere stata una bella esperienza,chissà quante emozioni! Cosa dire a tratti sono scoppiata in lacrime anch'io perché potevo esserci e sono rimasta a casa ma,soprattutto xchè non mi capiterà mai una cosa del genere....Pazienza ,grazie comunque per aver iniziato a farmi sognare! Un abbraccio e grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mai dire mai! Neanch'io avrei scommesso un centesimo sul fatto che avremmo avuto queste straordinarie opportunità e invece...grazie mille e spero tanto di averti con noi la prossima volta!
      Alice

      Elimina
    2. Grazie per le parole di conforto, ma questa è una fortuna che capita a pochi e poi non sapendo il francese sarà ancora meno possibile, pazienza tranquilla vivrò l'esperienza attraverso le vostre foto, mi accontenterò.......

      Elimina
  2. Ciao Alice, bellissimo post e bravissima per la rapidità con cui l'hai scritto appena tornata a casa! E' vero, è stato davvero un viaggio pazzesco, l'anno scorso mi ero divertita tanto, ma quest'anno ancora di più! Anch'io sono rimasta senza parole in più di un'occasione, ma soprattutto per il tempo che ci ha veramente graziato (grazie Parigi!) e per il miticissimo Silvan che ci ha condotti dentro e fuori gli appartamenti privati di tutta Versailles come se nulla fosse! Ti ringrazio ancora per aver organizzato questi splendidi viaggi, grazie di cuore! Marica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Marica, sei stata una perfetta compagna vi viaggio: sempre sorridente, gentile ed entusiasta...e anche una brava fotografa! ;-) Grazie ancora per esserci stata. Ed ora iniziamo a pensare al prossimo Tour . un bacione e spero di rivederti/vi presto! Mi mancate. Alice

      Elimina
  3. Bellissimo post, Alice!
    La realizzazione di questi sogni te la meriti tutta: la passione e l'energia che metti in ciò che fai è fonte di grande stima e ammirazione per me!

    Continua così!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille amica mia! Grazie di cuore e comunque sapi che vale lo stesso per me nei tuoi confronti! Un abbraccio
      Alice

      Elimina
  4. Bellissimo... non smettete mai di organizzare questo tour perchè prima o poi sarò sicuramente fra i vostri!!! lo spero tanto :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissima Fiamma lo spero tanto! Grazie infinite e un bacione
      Alice

      Elimina
  5. Alice non perdere mai questa passione meravigliosa, perchè rendi tutto ancora più interessante di quel che è!
    È una vera soddisfazione leggere i tuoi post, come ti ho sempre detto sono trascinanti e ti ripeto per l'ennesima volta che spero vivamente di esserci anch'io in vostra compagnia un giorno!

    Attendo con ansia i tuoi resoconti di viaggio, sono già pronta anche a commuovermi... ;-)
    Come sempre un bacio grande e un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anna cara grazie! I tuoi commenti scaldano davvero il cuore...non ho parole! Grazie infinite, spero tanto di conoscerti di persona un giorno e magari, perchè no, averti con noi per il prossimo tour :-) Un abbraccio grande grande
      Alice

      Elimina
  6. A quando quello del 2015???? Si può partecipare, se si in che modo????
    Sono appena tornata dal viaggio (sognatissimo e attesissimo) a Parigi, speravo di vedere il più possibile sulla storia della famiglia reale e su Maria Antonietta, mi ero informata il più possibile con quello che avevo trovato sul web, ma a quanto pare, non è stato sufficiente.
    Purtroppo, non sono riuscita a visitare la Basilica di S. Denise, poiché chiusa al pubblico per restauri e sono rimasta delusa, ma questo, mi da la voglia e la scusa per ritornare, questa volta più documentata, più preparata, più carica e più emozionata che mai.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carisisma Elena, il Tour del 2015 probabilmente ci sarà ma si svolgerà in autunno cosi da comprendere anche la visita alla mostra della Lebrun. Sarà bellissimo averti con noi e non mancherò di tenervi aggiornati con i futuri dettagli mano mano che deciderò il da farsi. Grazie mille per il tuo interessamento e bentornata. Alice

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...