domenica 29 aprile 2012

William & Kate....what a year!

Lo so, lo so...ho già dedicato vari post a Kate Middleton & Co. ma davvero pensavate che una "royal addicted" come me potesse non festeggiare il primo anniversario di quello che, senza dubbio, verrà ricordato come il matrimonio reale del secolo??




Ebbene si: è già passato un anno da quel 29 Aprile 2011 che ha visto la plebea ma fascinosissima Kate diventare duchessa di Cambridge nonchè moglie del rampollo più ambito d'Europa.



E voi dove eravate quel giorno? Nel mio caso la risposta è molto molto semplice: pur essendo letteralmnte sommersa dai preparativi per il matrimonio di mio fratello (il destino ha voltuo che avesse scelto come data delle nozze proprio il giorno dopo dei nostri royal beniamini) mi sono alzata di buonissima ora ed alle 8.00 ero già piazzata davanti alla tv. Non ho perso neanche un fotogramma di quella magnifica cerimonia: per me è stato come partecipare al compiersi di una pagina di storia, una cosa che avrei raccontato ai miei nipoti così come mia mamma mi ha sempre raccontato di quel lontano luglio 1981, in cui tra una pappa e un cambio di pannolino, mi ha tenuta al suo fianco mentre si commuoveva per le nozze di Lady D. Chissà forse è stato propio allora che le storie dei reali hanno inizato ad affascinarmi...








Fatto stà che quel giorno, mentre vedevo William ed Henry arrivare in divisa a Westminster un po impacciati e visibilmente emozionati, mi sono commossa. Ho trepidato nell'attesa che la sposa svelasse il suo segretissimo abito e ho azzeccato il colore del vestito della Regina.








Dopo pranzo ho atteso che riiniziasse lo speciale tv e mi sono emozionata io stessa nel vedere l'espressione stupefatta di Kate quando, una volta affacciatasi al balcone di Buckingham Palace, ha visto milioni di persone in delirio. Un popolo intero che un giorno, non molto lontano, la chiamerà "Queen Catherine".
Chissà se è stato quello il momento in cui si è davvero resa conto di quanto la sua vita sarebbe cambiata??
Cosa sarà passato per la mente di quei due giovani e bellissimi novelli sposi?





Nell'arco di questo anno Kate è passata da anonima e grassottela ragazza del principe William, a icona di stile, amatissima dagli inglesi (e non solo), dalla gelida Regina Elisabetta e soprattutto dal suo bel principe.

Per vedere alcune bellissime foto inedite (ebbene si ce ne sono ancora..) poetete cliccare su questo sito (grazie a Rachael Tagg della pagina Facebook What Kate Wore)

Se invece volete rivivere i momenti più emozionanti della cerimonia, gustatevi questo video della BBC..


Ho deciso di festeggiare qui sul mio blog l'anniversario del Royal Wedding attraverso le foto più romantiche che hanno segnato il primo anno dei duchi di Cambridge...

Kate e William la mattina dopo il Grande Giorno: nei giardini di Buckingham Palace poco prima di salire sull'elicottero che li avrebbe portati in una località segreta. Finalmente un po di privacy dopo l'ubriacatura mediatica dei mesi precedenti.
Giungo 2011: in Canada durante il Royal Tour.

Giungo 2011: in Canada durante il Royal Tour.

Giungo 2011: in Canada durante il Royal Tour.

Sorridenti al Wedding Party per il matrimonio di Zara Philipps.

Giungo 2011: in Canada durante il Royal Tour.
Gennaio 2012: a spasso sulla spiaggia di Anglesey con il nuovo membro della famiglia, Lupo.

Tanti auguri!

mercoledì 25 aprile 2012

Petit Trianon...quando i sogni diventano realtà. Parte III

Eccoci giunti all'ultimo e conclusivo post di questo lungo ed emozionante reportage che ha avuto come sfondo dei luoghi a me molto cari: L'Hameau de la Reine ed il Petit Trianon.

So bene di averla portata molto per le lunghe e di avere creato curiosità ed aspettative ma l'esperienza, almeno per la sottoscritta, è stata di quelle che davvero capitano una volta nella vita e che difficilmente dimenticherò.

Negli ultimi anni, un po con la "scusa" di fare ricerca per il mio libro e un po per piacere, sono stata a Parigi e dintorni parecchie volte. Ogni viaggio comprendeva ovviamente una giornata o più nel mio luogo preferito in assoluto tra quelli legati a Maria Antonietta: la Reggia di Versailles.
La Chambre de la Reine alla Reggia di Versailles. Luglio 2011 foto di Chiara Zamboni

Chi ha avuto la fortuna di recarvisi, sa bene quanto la Reggia sia enorme e dispersiva e quante siano le cose da vedere. Il tempo non bastava mai, ero sempre di corsa ed il più delle volte nervosa perchè, dopo mesi di attesa, finalmente arrivava il gran giorno ma c'erano sempre mille imprevisti:
quell'ala chiusa per restauro, gli Appartamenti Privati che quel giorno non erano visitabili (quanti tentativi ho dovuto fare prima di riuscire a vederli!) e poi l'orda di turisti stipati nelle sale che mi impedivano di godere a pieno di quella magnifica e per me impagabile esperienza...

Sono stata anche molto fortunata ad aver avuto la possibilità di visitare luoghi che pochi hanno visto, come appunto gli Appartamenti Privati della Regina, quelli del Re e gli Attici del Petit Trianon; Sono entrata nel piccolo Teatro della Regina e nella sua Grotta al Trianon.  Ho avuto, per ben due volte, la straordinaria opportunità di visitare i giardini di notte, esperienza magica, durante gli spettacoli estivi della Grandes Eaux Nocturnes e di entrare al castello all'orario di apertura cosi da godermelo, anche se per pochi istanti, quasi, in solitudine..
Chateau de Versailles, Salone della Pace. Aprile 2010

Appartamenti Privati della Regina. Luglio 2010. Foto di Chiara Zamboni

martedì 24 aprile 2012

Petit Trianon..quando i sogni diventano realtà. Parte II - L'Hameau de la Reine

Come promesso ecco a voi il seguito della nostra avventura storico-cinematografica che ha avuto come sfondo la Reggia di Versailles.  Terminate le riprese davanti al Petit Trianon (chiuso:-(( ) tutta la troupe si è spostata nella location più attesa: il magnifico villaggio rurale fatto costruire dalla nostra Maria Antonietta, un luogo senza tempo del quale non mi stancherei mai di parlarvi..l'Hameau de la Reine. 


Ogni mio viaggio a Versailles si è sempre e inesorabilmente concluso in questo angolo magico ai confini dei giardini della Reggia. L'Hameau de la Reine, di cui vi ho ampiamente parlato anche qui nel blog, avrebbe fatto da sfondo ad alcune scene del film, scene che prevedevano tra le altre, la presenza della Regina, di Madame Royale e del conte di Fersen.

Abbiamo raggiunto l'Hameau passando per la Fattoria (un ingresso inedito per la sottoscritta) e con un vento forza 10 che rendeva difficoltoso anche il solo camminare con i nostri abbondanti abiti resi ancora più pesanti dai lunghi strascichi.

Iniziavo ad accusare un po di stanchezza e il fatto che ancora non avessimo recitato neanche per un minuto mi aveva un pochino innervosita..questo stato d'animo è svanito nel momento esatto in cui, tra le fronde, abbiamo intravisto il Tempio dell'Amore e le prime casette dell'Hameau...

Il Tempio dell'Amore, foto di Cela Yildiz
Appena arrivate abbiamo sistemato un pochino i nostri cappelli e le acconciature provate dal forte vento e ci siamo godute quel tepore che solo all'Hameau sembra non mancare mai.
L'aria era più tiepida rispetto alla gelida mattina e il sole, quando faceva capolino tra i nuvoloni, riscaldava i nostri leggeri abiti di taffetà.




Mentre la troupe preparava il set abbiamo avuto tutto il tempo per fare foto e gironzolare tra le casette: era la primissima volta che andavo all'Hameau senza limiti di tempo ne di movimento. Tutto era a portata di mano, rilassante, magico..Qui ci hanno raggiunto anche altri membri del cast e l'immagine di tutte queste persone che si aggiravano in abito storico era davvero surreale e bellissima.

domenica 22 aprile 2012

Petit Trianon..quando i sogni diventano realtà. Parte I

Finalmente, dopo settimane di attesa, dopo avervi incuriositi e stressati con questa grande sorpresa, finalmente ci siamo. Col post di oggi, il primo di 3, vi racconterò nei dettagli la realizzazione di un vero e proprio sogno.

Vi ricordate di Jessica, la  mia amica capace di creare quegli splendidi abiti d'epoca e capace di farlo sembrare  la cosa più semplice del mondo? Beh proprio lei un bel giorno di marzo mi scrisse un messaggio molto semplice ma allo stesso tempo incredibile:
"Cercano comparse per un film in costume su Maria Antonietta, un film ambientato nel 1780 e quindi cercano persone che abbiano degli abiti d'epoca di questo periodo, come il tuo. Ah le scene saranno girate alla Reggia di Versailles, in particolare al Petit Trianon e all'Hameau! Che ne dite??"

Secondo voi che cosa le avrò mai risposto?? Il tempo di organizzare i dettagli del volo, l'hotel e soprattutto dopo l'ok del costumista del film (film di cui, per motivi contrattuali, non posso dire granché se non che si tratta di una produzione francese e che difficilmente uscirà nelle sale italiane :-(..)
siamo arrivate alla vigilia della partenza:

Io e le altre 5 compagne di questa incredibile avventura, Anna, Antonella, Barbara, Jessica e Monica,  non avevamo realizzato al 100% l'incredibile opportunità che ci era stata concessa...

Dovete sapere che da quando è nata questa mia grande passione per Maria Antonietta e dopo le prime visite alla Reggia di Versailles, avevo un sogno nel cassetto, uno di quei sogni (quasi) irrealizzabili. Se mi avessero chiesto quale fosse stato io avrei risposto:

 "Il mio sogno non è quello di andare sulla luna o diventare milionaria, vorrei solamente avere l'opportunità di andare a Versailles e gironzolare liberamente nel giorno di chiusura della reggia..senza turisti, senza limiti di tempo ne di movimento, vorrei poter apprezzare questo luogo magico in solitudine e calma"

Quando ho scoperto che il film si sarebbe girato di lunedì, giorno di chiusura della reggia, quasi non ci credevo..ma ero comunque certa che non avrei potuto gironzolare liberamente..in fondo eravamo li per un motivo preciso mica per scorrazzare in libertà!

Ma torniamo a noi: superate le mille difficoltà pre-partenza, conciliati i vari orari di lavoro, incastrati perfettamente gli orari dei voli, trovato l'hotel vicino alla reggia, alla fine partiamo. Fare la valigia era già stata di per se un'impresa e poi dove mettere qui grandi cappelli piumati? Ma in mano o in testa no?!


giovedì 19 aprile 2012

Pronti per l'evento bolognese di questo week-end?

Buonasera a tutti. Eccomi qua. Reduce dal week-end più emozionante di tutta la mia vita. Come alcuni di voi avevano già intuito il viaggio top secret di cui avevamo parlato ha avuto come meta...rullo di tamburi...la Reggia di Versailles!

E voi penserete: sai che novità! Invece la novità c'è stata e come, visto che io e le mie compagne di viaggio abbiamo avuto l'incredibile ed irripetibile possibilità di realizzare un sogno, anzi due..nel mio caso addirittura..tre!

Prima però di svelare l'arcano e dedicare una ricchissimo post a questa straordinaria esperienza, volevo ricordare a tutti voi un altro evento molto importante che si terrà nel week-end a Bologna e di cui vi avevo già parlato la scorsa settimana.



 "Vita a Corte-  La moda nel '700" sarà un evento imperdibile per tutti gli amanti del '700 e non solo: una mostra di straordinari ventagli d'epoca per la prima volta esposti al pubblico, incontri, visite guidate, riproduzioni di abiti storici. Una esposizione dedicata al mito di Lady Oscar e poi ancora lezioni di Bon Ton e Make-Up.

Infine vi ricordo che sabato pomeriggio 21 Aprile alle ore 16.30 ci sarà anche la presentazione del mio libro "La Parigi di Maria Antonietta. Tutto a te mi guida" seguito dalla proiezione di un documentario sulla nostra amata Regina.



Allora che ne dite? Vi aspetto sabato pomeriggio presso il Museo Internazionale e Biblioteca della Musica di Bologna, Strada Maggiore 34 per un week-end all'insegna della magia del XVIII secolo.

Non mancate!

Per saperne di più visitate il Sito del Museo  o scoprite qui il programma dettagliato dell'evento

Preparatevi inoltre al racconto del mio magico week-end parigino!...Vi lascio con un piccolo assaggio ;-)




Ci tenevo anche a ringraziare la carinissima Toinette dell'interessantissimo ed originale blog Appuntario. Ricevere un premio da lei è stato un vero e grandissimo onore. Grazie mille Toinette!


A prestissimo!
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...